Il Carnevale di Trieste e dintorni

carnevale di trieste sfilata carri muggia guida bora

Il Carnevale di Trieste sarà risparmiato dalla Bora? Speriamo di sì! E se soffia? Com’è già accaduto in alcuni anni, può capitare che la sfilata di Carnevale venga rinviata. Ma i refoli di solito non fermano i più temerari: non è un caso se a Trieste tra i costumi più gettonati ci sono quelli in pelouche, che permettono di indossare molti strati per sfidare le temperature più fredde!

La sfilata di Carnevale nel centro di Trieste è prevista nel pomeriggio di martedì grasso e rappresenta il culmine della manifestazione. Le vie del centro vengono chiuse al traffico per essere invase dalle maschere e dai gruppi che partecipano al palio, assieme al pubblico e a chiunque abbia voglia di divertirsi fino a tardi.

Su Discover Trieste trovi il programma degli eventi e tutte le iniziative per il Carnevale 2020.

Il Carnevale di Muggia

La storia del Carnevale di Muggia è davvero antica: le prime notizie ufficiali risalgono ai primi anni del 1400. Ancora oggi la manifestazione ripropone usanze storiche, come il Ballo della Verdura che apre la manifestazione.

Per una settimana le piazze e le calli muggesane sono affollate di maschere che festeggiano e ballano con la musica delle bande delle compagnie. La domenica è la giornata più attesa, quella della sfilata dei carri e di oltre 2000 maschere.
Scopri gli appuntamenti da non perdere sul sito ufficiale.

Il Carnevale di Servola

Uno dei più sentiti della città e con una lunga storia è il Carnevale di Servola che coinvolge tutti gli abitanti e negozianti del rione: il culmine è la domenica che precede le ceneri, con la sfilata mascherata. Ma i festeggiamenti iniziano il giovedì grasso con il “corso delle serve” e durano tutta la settimana, tra musica, balli in piazza, e appuntamenti gastronomici. Da non perdere anche il “funerale” del Carnevale, nel pomeriggio del mercoledì delle ceneri…
Il programma 2020 è online su Facebook.

Kraški Pust: il Carnevale Carsico

Maschere e carri allegorici sfilano anche a Opicina, sull’altopiano a pochi chilometri dal centro di Trieste.

Il sabato pomeriggio i gruppi danno vita al corso mascherato per contendersi il premio del Carnevale Carsico… e festeggiare poi la vittoria con balli, musica e spettacoli.

Carnevale: istruzioni per l’uso

I miei consigli per partecipare al Carnevale “come si deve”? Vèstiti bene a prova di freddo, non rinunciare assolutamente ad assaggiare i dolci tipici del periodo, come i crostoli e le fritole, e riscaldati con un po’ di buon vin brulè o cioccolata calda!

I coriandoli e la Bora

Lo sapevi che i coriandoli sono stati inventati a Trieste? Proprio così: pare che i primi, fatti in casa ritagliando carta colorata, siano stati lanciati da una finestra in Piazza della Borsa durante la sfilata del 1876 e poi copiati in tutto il mondo, a partire da Venezia e Vienna.

In caso di Bora, i coriandoli assieme alle stelle filanti prendono vita: in Piazza Unità, dove le maschere si ritrovano, si muovono e volano disegnando la traiettoria del vento. E mostrano quali sono i punti più riparati e quelli più esposti…

Se vuoi conoscere altre curiosità sul vento, perchè non prenotare il trekking urbano per mettersi sulle sue tracce?

Prenota il tuo trekking

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.