Le mostre da vedere a Trieste: arte e fotografia nel 2022

Le mostre a Trieste da vedere durante l’autunno 2022!

Il 2022 offre diverse esposizioni temporanee che tra arte, fotografia, grafica e multimedialità sono certa daranno un motivo in più per decidere di trascorrere qualche giorno nella mia città meravigliosa.

Questi gli eventi che segnalo a inizio autunno del 2022, cui se ne aggiungeranno altri per i mesi successivi:

Ars Botanica – Giardini di Carta

ars-botanica-giardini-di-carta-mostra-miramare-triesteAl Castello di Miramare vengono esposti per la prima volta i preziosi libri dedicati a botanica, fiori, piante e giardini che rivelano le conoscenze e le idee di chi ha progettato il magnifico giardino.

Conservati nella biblioteca e quasi del tutto inesplorati, oggi gli imponenti volumi ottocenteschi si mostrano al pubblico, in un percorso espostivo che porta il parco e la sua natura all’interno delle sale del castello.
Le loro pagine rivelano i desideri di Massimiliano e Carlotta per la loro residenza, ma sono anche rare testimonianze che ci raccontano quanto all’epoca il giardinaggio e l’arte della botanica fossero in voga. Nell’Ottocento, infatti, ci fu una vera e propria esplosione di questa passione, che portò anche allo sviluppo di diverse tecniche di stampa per riprodurre fedelmente fiori e piante, con una atetnzione  particolare per i colori.

Informazioni pratiche
Dove: Museo storico Castello di Miramare, viale Miramare, Trieste
Tel. +39 040 224143
www.miramare.beniculturali.it

Biglietto: 12 euro intero, 2 euro ridotto

Apertura e orari:
mostra visitabile fino all’11 giugno 2023
tutti i giorni ore 9.00 – 19.00 – chiusura biglietteria ore 18.30
chiusura il 25 dicembre e 1° gennaio

L’Italia e l’Alliance Graphique Internationale. 25 grafici del ’900

mostra AGI grafica trieste

Dedicata a 25 professionisti italiani appartenenti all’Alliance Graphique Internationale, la mostra offre uno spaccato della storia della grafica italiana della seconda metà del ’900.

Si tratta dei più importanti rappresentanti della grafica italiana e del design internazionale; sono più di 200 le loro opere esposte: manifesti, annunci pubblicitari, prodotti editoriali e altri stampati, alcuni bozzetti e schizzi progettuali, carteggi tra i membri AGI e documenti relativi alla vita dell’associazione, che con questo evento festeggia il suo settantesimo congresso.

Le opere sono entrate a far parte del patrimonio visivo ed estetico entrato nella quotidianità di molti di noi: sono infatti realizzate tra l’inizio degli anni ’50 e la fine del secolo per musei, teatri, per l’editoria e per note aziende come Barilla, Campari, Coop, Olivetti, Pirelli, Pura Lana Vergine.

Da sapere per la visita
dove: Magazzino delle Idee, Corso Cavour n. 2, Trieste

ORARI: la mostra è aperta fino al 6 gennaio 2023
da martedì a domenica ore 10.00-19.00; lunedì chiuso

Biglietti: 8 euro interi, 5 euro ridotti

Per maggiori informazioni:
info@magazzinodelleidee.it
www.magazzinodelleidee.it
Tel. +39 040 3774783

TESORI. Memorie ritrovate, memorie condivise

ph. IRCI

I tesori sono le memorie ritrovate, recuperate e conservate degli esuli istriani, fiumani e dalmati, mostrate al pubblico in questa esposizione e raccolte in un libro dall’Istituto Regionale per la Cultura Istriano-fiumano-dalmata (IRCI), che da quando è nato ha il compito di recuperare, conservare e studiare ogni tratto della storia di queste terre.

Con questa mostra e con il volume TESORI si intende far conoscere e valorizzare una parte di tutto il patrimonio che, dal 1989, l’Istituto è riuscito a comporre.

Informazioni per la visita:
Dove: Civico Museo della civiltà istriana, fiumana e dalmata,
Via Torino 8, Trieste

Per informazioni: irci@iol.it

Fino al 31 ottobre 2022

Orari: ogni giorno compreso sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30.

Ingresso libero

Camera con vista su Trieste: le opere di Piero Marussig

Siesta, 1912 Piero Marussig villa maria chiadino vicolo scaglioni mostra museo sartorio
Piero Marussig. Siesta, 1912

I dipinti di Piero Marussig sono finestre aperte sulla città e chiuse a contenere un mondo intimo fatto di affetti e “piccole e belle cose”, si legge nel comunicato stampa che presenta la mostra. E lo si percepisce dalle opere esposte in questo allestimento al Museo Sartorio, che ospita i quadri che Marussig (1879-1937) ha dipinto nella sua villa sul colle di Chiadino. Dimora circondata da un parco con vista su Trieste che per lui fu un buen retiro, e che viene rappresentata in molte tele, dove la natura e i suoi colori sono tra i soggetti più rappresentati.

Non mancano inoltre i quadri del periodo milanese, che dal 1919 lo introducono all’ambiente artistico italiano.

La mostra, che si può visitare fino al 9 ottobre 2022 è anche una bella occasione per conoscere il Museo Sartorio, elegante villa borghese dell’Ottocento e oggi casa museo. Nelle sue stanze, arredi dell’epoca, oggetti di uso quotidiano (non perdere la cucina!), opere d’arte, la biblioteca con libri antichi… e una stanza che racchiude e conserva i preziosi disegni di Giambattista Tiepolo, che oggi possiamo vedere grazie all’occhio attento di chi ha saputo riconoscerne il pregio. Una storia da conoscere!

Ingresso gratuito

Informazioni per la visita:
Largo Papa Giovanni XXIII, 1 a Trieste – clicca qui per la mappa

Orario: da giovedì a domenica, dalle 10 alle 17

www.museosartoriotrieste.it

Per conoscere Trieste…

bora bitta molo audace triesteSe pensi alla Bora, il celebre vento, immagina la città come se fosse un museo a cielo aperto che la racconta: le rive, le vie del centro, le piazze e le viuzze della città vecchia sono il percorso da seguire assieme ai refoli per conoscere questo fenomeno naturale e le sue manifestazioni.

Solo aiutati dalla Guida, però, è possibile “vedere” quello che altrimenti sfugge se non si sa cosa guardare. Ecco allora che piccoli indizi, segni sotto agli occhi di tutti ma che normalmente passano inosservati prendono vita, diventano segreti svelati, si scoprono testimonianze di eventi quotidiani, “reperti” di vissuti condivisi dagli abitanti, curiosità e storie da condividere.

Per “leggere” Trieste attraverso la Bora in occasione della tua visita alle mostre… metti in agenda il trekking urbano che si tiene regolarmente tutto l’anno, su richiesta in forma privata o in una delle date a calendario!
LEGGI QUI PER SAPERNE DI PIÙ

o iscriviti alla newsletter per conoscere le prossime date in anteprima:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: